Come si serve a tavola

La semplificazione della vita moderna non impone più come un tempo delle regole rigide, ma personalmente trovo estremamente gradevole scoprire che alcune di queste sono ancora in auge nei ristoranti più eleganti.
Alcune regole possono essere usate durante un pranzo in casa quando vogliamo creare un’atmosfera accurata e distinta.

I piatti devono essere serviti e ritirati da destra, così come i vini e l’acqua sono serviti sempre dalla parte destra dell’ospite.
I piatti da portata invece, vengono offerti da sinistra.
Per quanto riguarda l’ordine di servizio i criteri normalmente seguiti sono semplici e intuitivi.
Si inizia sempre dalle signore e si serve in ordine di età dalla più anziana alla più giovane lasciando per ultima la padrona di casa, si passa poi a servire gli uomini, seguendo lo stesso criterio di anzianità e lasciando per ultimo il padrone di casa.
Ovviamente lo stesso discorso vale per i vini come per le pietanze.

Il segreto per una cena di sicuro successo è di preparare in anticipo quanto più è possibile e di organizzarsi con logica per la rimozione dei piatti. Si consiglia di non strafare e di invitare al massimo 6 persone, se gli ospiti dovessero superare questo numero si può optare per un buffet, meno impegnativo e più facile da gestire.

Ci sono comunque delle semplici regole che ci aiuteranno nella riuscita:
- non fate più di quello che il vostro servizio di piatti e la vostra attrezzatura da cucina permette
- non invitate ospiti in numero eccessivo
- non sperimentate nuove pietanze per una cena importante
- non lasciate ogni cosa all’ultimo minuto.

Category: